Connect with us

Facebook: le nuove aggiunte renderanno i video live molto più interessanti

News

Facebook: le nuove aggiunte renderanno i video live molto più interessanti

Così come Youtube ha annunciato la prossima uscita di un sistema Live broadcast per la video comunicazione, Facebook, che da parte sua ha già da tempo ha una funzione Live, è pronta a svilupparla in due differenti direzioni che vengano incontro ai bisogni di una buona parte dell’affezionatissimo pubblico.

Per prima cosa, Facebook ha annunciato che sarà presto disponibile una versione broadcast Live per due persone. Ciò significa che presto conferenze ed interviste saranno possibili attraverso il servizio. Questo sarà particolarmente utile ai podcaster di tutti i tipi (che affrontino temi politici, filosofici o siano semplicemente degli intrattenitori), ma anche per quegli utenti meno esperti che però vogliano diffondere con più efficacia il loro messaggio.

Per chi volesse, poi, c’è la possibilità d’aggiungere una serie di divertenti maschere ai nostri ritratti durante le conversazioni più informali. Di pochi mesi fa è la notizia che Facebook ha acquistato MSQRD, una app che, in maniera simile a Snapchat, permette di aggiungere effetti visivi ai propri contenuti (alcuni esempi: la maschera di Batman, il trucco da geisha, il muso di un cane e così via).  Un canale particolarmente popolare e vivace potrà anche creare sale d’aspetto, in modo di organizzare al meglio le discussioni che si terranno, e dove magari si potranno tenere delle sotto sessioni e dei forum mentre si aspetta.

Tutte queste nuove funzionalità saranno pronte al pubblico nei prossimi mesi: il piano prevede che all’inizio ne possano usufruire solo i profili verificati, e poi, un poco alla volta, l’intera utenza di Facebook. Il fondatore Mark Zuckerberg si sta già adoperando anche economicamente (si parla di investimenti per diversi milioni di dollari) per riuscire a coinvolgere una nutrita schiera di VIP e aziende perché facciano uso di queste nuove funzioni e le sponsorizzino, e rendano popolare la app anche presso il grande pubblico in un tempo il più breve possibile.

Continua a leggere
Advertisement
Commenti
Top