Connect with us

Alcatel svela la sua nuova gamma di smartphone all’IFA

News

Alcatel svela la sua nuova gamma di smartphone all’IFA

alcatel lucent

Alcatel ha già annunciato una miriade di prodotti a questo IFA 2015, con altri che devono ancora arrivare a quanto ci hanno detto. Ma, soprattutto, vi è pure uno smartwatch dotato di sistema operativo proprietario Alcatel.

L’OneTouch Pop Up è il più prestante smartphone di tutta la gamma, con a bordo uno Snapdragon 610 (MSM8929)  octa-core clockato a più di 1.4 GHz. Vi sono inoltre 2 GB di RAM e la memoria interna è da 16 GB, espandibile tramite microSD.

OneTouch Pop Up

Il display è un IPS da 5 pollici a 1280 x 720 pixel, con supporto multitouch a cinque tocchi. La fotocamera principale è da 13 mpx con un grande sensore da 1/3,06″, apertura focale f/2,0 e un flash LED, mentre quella frontale è da 5 mpx.

 

E’ presente inoltre un ottimo pacchetto connettività, che include il supporto alle reti 2G/3G/4G , Wi-Fi b/g/n, Bluetooth 4.0, GPS, nonché il ricevitore per la radio FM. Il telefono è un dual sim con dual-standby, mentre la batteria è da 2000 mAh.

OneTouch Pop Star invece arriva in due versioni distinte, una solo 3G, l’altra dotata anche di modulo LTE. Le differenze tra i due sono solamente nel processore e nello spessore dello chassis, con laversione 3G dotata di un Mediatek MT6580 e con dimensioni di 141 x 71.5 x 8.6 mm, mentre la versione LTE utilizza il Mediatek MT6735P ed è 1,5 mm più spesso (senza però risultare troppo “mattonella”).

OneTouch Pop Star

Entrambi i modelli sono provvisti di un solo giga di RAM, ed 8 GB di memoria integrata espandibile tramite microSD. La parte multimediale può contare su di una discreta fotocamera posteriore da 8 mpx con flash LED e su una anteriore da 5 mpx. Curioso il fatto che la versione 3G possa girare video fino a 1080p a 30 fps mentre la versione LTE con la stessa camera sia “ferma” a 720p.

Il display è sempre un 5 pollici di diagonale con risoluzione HD, tuttavia Alcatel dichiara di aver utilizzato la tecnologia Full Lamination, che significa in pratica l’assenza di un sensore tattile separato dallo schermo grazie alla quale si riesce ad ottenereun gruppo sensore/display/vetro molto più sottile.

Dalla parte della connettività, entrambe le varianti supportano Wi-Fi b/g/n, Bluetooth 4.0, GPS e radio FM. La batteria, anche in questo caso, è da 2000 mAh, con un tempo di ricarica stimato di circa tre ore. E’ inoltre prevista una versione dual-sim, con le medesime specifiche hardware.

Il Pop Star potrà anche essere non proprio al top per quanto riguarda le specifiche tecniche, ma di sicuro è forte sul fronte della personalizzazione e sarà infatti offerto in molte sgargianti colorazioni, possibili sostituendo la back cover con una di un colore diverso. Il numero di combinazioni possibili è talmente elevate che sono state raggruppate in opportune collezioni. C’è la collezione Funky con disegni psichedelici color neon, la collezione Leather (non in vera pelle però, esclusiva di LG G4), la collezione Fashion, e la collezione Nature-ECO in finto legno.

Poi vi è  OneTouch Go Play, smartphone che può vantare la certificazione IP67 per la protezione da schizzi d’acqua (ma non dalle immersioni, ndr). Alcatel sostiene inoltre che sia pure “shockproof”, ma di sicuro non pensiamo che sia una buona idea lanciarlo sul terreno per testarne le capacità.

OneTouch Go Play

La parte hardware consta di uno Snapdragon 410, 1GB di RAM e 8GB di nenoria interna, fortunatamente espandibile tramite microSD. Il display è un TFT da 5 pollici a 720p (scelta atta sicuramente a mantenere basso il prezzo ma che spesso tende ad ingrigire un pò i neri), mentre le fotocamere sono la stessa accoppiata 8 mpx/5 mpx del Pop Star, con la registrazione di video fino a 1080p.

Alcatel non si è risparmiata neppure il settore smartwatch, e dopo il precedente OneTouch Watch ha deciso di espandere la sua gamma con uno smartwatch che ricorda un pò il Casio G-Shockbut, chiamandolo Go Watch. Acclamato come “il perfetto alleato alle attività subacquee dello smartphone Go Play” ne riprende in parte gli stilemi facendone subito emergere la “fratellanza”.

Go Watch

Il Go Watch è spinto da un modesto Cortex-M4The a 180 mHz, ed è equipaggiato con un display da IPS da 1,22 pollici a 240×204 pixel, e il suo cinturino in stile “gummy” è in realtà rinforzato internamente da robusto acciaio. L’orologio misura 50,5 mm di diametro ed è spesso 13 millimetri, mentre il cinturino è largo 22 mm. Alcatel promette dai 2 ai 5 giorni di autonomia, a seconda dell’utilizzo, grazie alla batteria integrata da 225 mAh.

Lo smartwatch ha inoltre altre features interessanti, ad esempio il sensore per il battito cardiaco, il motorino della vibrazione, un giroscopio ed un accelerometro e addirittura un altimetro. Esso monta all’interno un SO proprietario di Alcatel, , quindi scordatevi un supporto immediato alle app di Android Wear. Ciononostante, è compatibile con tutti i device Android da Jelly Bean in poi e con tutti quelli Apple da iOS7 in poi.

Commenti
Advertisement
Top