Connect with us

Cortana Beta per iOS è già in fase di test

News

Cortana Beta per iOS è già in fase di test

cortana

Microsoft ha già reso disponibile, sotto forma di applicazione Beta, la versione per Android del suo assistente vocale interattivo (anche se solo in lingua inglese, per ora). All’inizio di questo mese, vi avevamo detto che Microsoft era alla ricerca di nuovi Windows Insiders che testassero Cortana sulla piattaforma iOS. Questa fase di testing sembra ufficialmente iniziata, dal momento che alcuni tester hanno ricevuto una e-mail contenente l’invito a scaricare e provare l’applicazione Cortana for iOS.

La versione Beta di Cortana per iOS offre la risposta vocale alle domande poste dall’utente, risultati sportivi, gestione dei promemoria, delle sveglie, la tracciatura degli acquisti online e molto altro. Come Siri, Cortana ha sicuramente più “personalità” di Google Now, e sarà in grado addirittura di raccontarvi barzellette e filastrocche.

La Beta è in fase di distribuzione tramite la piattaforma Apple TestFlight, la quale è limitata a soli 2000 tester alla volta. In un precedente sondaggio tenuto da Microsoft nei confronti dei suoi tester ha evidenziato la necessità, da parte degli utenti, di utilizzare Cortana per interfacciare più comodamente i propri dispositivi iOS con il proprio PC o tablet Windows, quindi crediamo che l’applicazione apporterà delle significative migliorie anche in questa direzione.

Microsoft suggerisce ai suoi tester di provare ad impostare un promemoria utilizzando Cortana sui propri PC Windows, per poi vedere come i dati vengano comunicati al proprio iPhone. Un altro suggerimento fatto da Microsoft consiste nel provare ad utilizzare Cortana per organizzare i ropri impegni e riunioni e verificare se effettivamente tale soluzione sia in grado di far risparmiare tempo (ed essere in orario) rispetto alla sincronizzazione già offerta dal cloud di Apple. Microsoft consiglia infine di rivolgersi a Cortana come farebbero con un’assistente normale in carne ed ossa, in modo da vedere quanto effettivamente sia in grado di comunicare bene con l’utente finale.

Nulla si sa, per ora, riguardo alla durata di questa fase di beta testing, ma una cosa è certa: le potenzialità dell’assistente vocale di Microsoft unite all’incredibile versatilità dei prodotti Apple darà in futuro luogo a grandi migliorie nella vita di tutti gli utenti, sia sul piano dell’organizzazione personale che sul piano del rendimento lavorativo.

Commenti
Advertisement
Top