Connect with us

Cortana sarà presto integrata nelle ROM del team Cyanogen

Android

Cortana sarà presto integrata nelle ROM del team Cyanogen

cortana

Stando a quanto dichiarato da Kirt McMaster, co-fondatore e CEO di Cyanogen, la prossima versione di Cyanogen OS vedrà implementate direttamente nel proprio framework tutte le funzionalità di Cortana.

Svelato con la presentazione di Windows Phone 8.1 e poi successivamente perfezionato ed approfondito su Windows 10 e Windows 10 Mobile, Cortana è uno dei più potenti assistenti digitali attualmente in circolazione, subito dopo Siri.

Tuttavia, a differenza del suo diretto concorrente, Cortana sembra essere in una fase di fervida espansione rispetto al suo ecosistema iniziale. Poco tempo fa, Microsoft aveva lanciato una versione beta di Cortana per i dispositivi Android, il che era già un buon inizio. Il fatto è che, nascendo su Android come app esterna e non come componente integrato di sistema, le sue funzionalità sono molto limitate e ben lontane dall’Ok Google di cui siamo già muniti su tutti i device del robottino. Tale problema sta per essere risolto, integrando Cortana direttamente nelle ROM e consentendone così una interazione molto più profonda con l’OS, consentendogli di eseguire funzioni avanzate come la risposta vocale sui principali servizi di chat, l’apertura di app specifiche, l’impostazione di una destinazione e molto altro.

Ecco quanto ha detto McMaster in una recente intervista con l’International Business Times riguardo a come Cortana potrà diventare molto più utile divenendo parte nativa del sistema operativo:

Il linguaggio naturale accoppiato con l’intelligenza è molto importante, tuttavia una semplice applicazione non può funzionare in maniera soddisfacente in quanto ciò richiede di integrarla direttamente nel framework dell’OS, perchè è solo lì che si possono utilizzare tutti gli strumenti per rendere tale intelligenza davvero “utile” all’utente finale.

Si noti che McMaster sostiene che Cortana sarà integrata in una futura versione di Cyanogen OS, e non in CyanogenMod. Ciò significa che probabilmente dovrete acquistare un telefono che sia già dotato nativamente di Cyanogen OS – come i nuovi smartphone WileyFox, o i Micromax Yureka, per poter usufruire di tale profonda e completa integrazione. CyanogenMOD, ovvero le ormai “classiche” ROM Android che si possono installare su moltissimi device Android, probabilmente non riceveranno tale implementazione.

Che ne pensate? Basterà ciò a rendere Cyanogen OS una vera e valida alternativa all’Android stock a cui Google ci ha abituati?

 

Fonte

Commenti
Advertisement
Top