Connect with us

DJI lancia un nuovo “pet-drone” in grado di seguirvi ovunque

News

DJI lancia un nuovo “pet-drone” in grado di seguirvi ovunque

dji mavic

DJI, il brand cinese che si è accaparrato il 70% del mercato dei droni l’anno scorso, ha lanciato sul mercato un nuovo, intelligentissimo, leggerissimo e portatile quadricottero il quale è controllabile anche solo dallo smartphone.

È chiamato Mavic Pro, e confrontandolo con quanto c’è già sul mercato sembra essere il più accessibile e “a prova di idiota” tra i droni finora in vendita.

Non per essere contro a GoPro, la compagnia di tecnologia per sportivi che si è lanciata l’anno scorso nel mercato dei droni con il suo nuovo quadricottero Karma, ma questo sconosciuto veicolo aereo di una semi-sconosciuta compagnia cinese mostra di avere una sorta di intelligenza artificiale molto avanzata, e che gli consentirà di essere molto competitivo nel mercato dei droni non professionali.

Per prima cosa, il drone smontato si ripiega nello spazio che solitamente è occupato da una bottiglia d’acqua, ripiegandosi su se stesso in maniera da poterlo trasportare comodamente in uno zaino – un vantaggio che GoPro Karma non ha, richiedendo un case separato.

Però, senza dubbio, la caratteristica più cool di questo drone è la sua capacità di seguire il pilota senza la necessità di tenere nessun controller in mano, grazie al sistema di riconoscimento delle immagini di DJI il quale può bloccare la telecamera su qualsiasi soggetto presente nell’inquadratura e di seguirlo autonomamente.

Phantom 4, il drone finora il più popolare di DJI, ha la stessa identica capacità, anche se su Mavic Pro sembra esser stata settata in maniera ancora più fine è precisa, e sembra davvero di avere un amichevole animaletto domestico al proprio fianco.

Mavic Pro è più piccolo, più silenzioso e più discreto, dando meno l’impressione di un grosso computer volante come era invece il Phantom. La telecamera integrata effettua riprese a 1080p mentre si mantiene sempre a debita distanza grazie al suo sistema anticollisione integrato.

Ma non è tutto! Oltre ad essere controllabile tramite smartphone (o anche senza, se vi lasciate seguire) vi è addirittura la possibilità del controllo tramite gestures, ovvero è in grado di leggere gli input delle mani senza la necessità di essere comandato da telefono.

Basterà disegnare un quadrato attorno alla viso per far mettere a fuoco lo stesso dal drone. Inoltre, mimando una telecamera e settando il timer con l’uso delle dita si può addirittura usarlo per scattare dei selfie fino a 12 megapixel di risoluzione.

Il drone dialoga con il telefono attraverso una connessione criptata e può anche condividere direttamente il video su Facebook, YouTube o Periscope con l’app proprietaria DJI.

Stando a quanto detto da DJI, il Mavic diventerà sempre più intelligente visto che il suo team di sviluppo continuerà anche in futuro ad affinare la sua intelligenza artificiale attraverso degli update software che verranno progressivamente rilasciati.

Mavic Pro, in grado di viaggiare a 30 km/h, avrà anche una funzionalità per ridurne le performance, al fine di consentire anche ai meno abili di imparare l’arte del volo dei droni.
I prezzi? Mavic Pro è già in proeordine a 999 dollari, (e circa lo stesso in euro, considerando la spedizione) e le consegne inizieranno da metà ottobre. Vista l’innovazione tecnologica apportata però, il rapporto qualità-prezzo è davvero ottimo.

E voi, ci farete un pensierino? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto!

Continua a leggere
Advertisement
Potrebbe interessarti...
Commenti
Advertisement
Top