Facebook premia un ragazzino di 10 anni con 10000 dollari, per avere trovato un bug su instagram

facebook

Qualche tempo fa un ragazzino finlandese di solo dieci anni è riuscito nell’impresa d’impressionare lo stesso Mark Zurckerberg, hackerando Instagram dal suo computer ad Helsinki grazie ad un bug del sistema di sicurezza dell’applicazione. Ora, secondo quanto riportato da Forbes, al fortunato genietto è stato corrisposto un premio di 10000 dollari per la sua assistenza, forse non sollecitata, ma sicuramente gradita.

Grazie ad un bug nella protezione che permetterebbe a chiunque d’entrare e modificare i codici del programma, il ragazzino (il cui nome è Jani) ha scoperto come sarebbe stato possibile, volendo, cancellare qualsiasi contenuto postato su Instagram. “Avrei potuto eliminare chiunque, perfino Justin Bieber” ha commentato il ragazzino alla rivista locale Iltalethi. Con la sua impresa, il ragazzino è diventato il più giovane contributore al programma di Facebook per la scoperta e correzione dei bug di sistema, che offre premi in denaro a chiunque scopra e corregga falle rilevanti nelle piattaforme del gruppo. Il primato era prima mantenuto da uno studente di tredici anni.

Esperto di sicurezza in erba, Jani ha avvisato Facebook della sua scoperta tramite email, e per provare che stava dicendo la verità ha cancellato un post appena pubblicato sulla pagina Instagram dell’azienda. Secondo quanto ha dichiarato un portavoce a Forbes. Grazie a questa pronta segnalazione, a febbraio il bug era già stato risolto, ed a marzo l’azienda aveva già inviato i ringraziamenti ufficiali ed un cospicuo assegno per il piccolo Jani, che ha già pensato alla maniera migliore per spendere il suo premio: alcuni regali per i propri fratelli (una bicicletta, un computer nuovo ed un completo da football.

Da quando il programma è stato lanciato, Facebook ha già pagato in totale 4,3 milioni di dollari, che sono andati distribuiti tra 800 ricercatori. Di solito la ricompensa è tanto maggiore quanto lo è il rischio rappresentato dal bug, più che sulla complessità dello stesso. Solo nel 2o15, 210 persone hanno ricevuto un totale di 936000$, per una media di 1790$ l’uno.