Facebook Reactions: ecco le nuove emoji per esprimere emozioni su FB

Da oggi non solo “Like” su Facebook: se il pollice blu è divenuto il simbolo del popolare social network, per gli utenti di FB si apre una nuovo capitolo. Mercoledì 24 febbraio sono state introdotti i nuovi tasti, ribattezzati Facebook Reactions che si affiancheranno al famigerato “Like” e con cui gli utenti  potranno esprimere emozioni diverse sui post pubblicati.

Ecco le nuove emoji di Facebook

“Love”, “haha”, “wow”, “sigh” e “grrr” sono le nuove emoji studiate da Zuck e dalla sua squadra, da tempo alla ricerca di nuove funzioni da affiancare al “Mi Piace” dopo le reiterate richieste del popolo di FB, che chiedeva a gran voce  l’introduzione del pulsante “Non mi piace”, per poter esprimere dissenso o dispiacere rispetto ad un contenuto. Dopo aver condotto prove ed esperimenti in sette paesi (Spagna, Irlanda, Cile, Portogallo, Filippine, Giappone e Colombia), ecco la nuova esperienza di FB. Ma come funzionano le Facebook Reactions? Molto semplice. Quando ci si posiziona sul pulsante “Mi piace”, in basso al post, appare automaticamente  un pop-up che offre le sei diverse “emozioni”, graficamente molto simili alle emoticons tradizionali.

Lo stesso Mark Zuckerberg aveva ammesso che la piattaforma aveva bisogno di offrire una esperienza più ampia ai propri utenti, e una maggiore possibilità di interazione. Con le emoji, divenute un canale di comunicazione non verbale a tutti gli effetti, ha aggiunto un tassello in questa direzione. La sfida per Facebook è stato decidere quale emoji usare, ovvero, quali emozioni scegliere tra le centinaia prese in considerazione. Facebook. dopo un monitoraggio approfondito e trasversale, ha deciso di concentrarsi sui sentimenti che gli utenti hanno espresso più frequentemente, basandosi sugli adesivi utilizzati più spesso o sui commenti lasciati ai vari post.

Se, ad esempio, un amico condivide un post il cui contenuto è doloroso o addirittura tragico, difficilmente si tende a lasciare il proprio “Mi piace” e nonostante si desideri mostrare empatia e solidarietà, può risultare   imbarazzante o fuori luogo lasciare   un commento. Premendo il pulsante “Sad” è possibile esprimere la propria emozione, creando sintonia e vicinanza. Standardizzando le emozioni, Facebook potrebbe rendere più facile la connessione tra persone, contribuendo addirittura a superare le barriere linguistiche. Ora è possibile esprimere la propria emozione con una “reazione”, ed essere certi di farsi capire, senza necessariamente conoscere la lingua. Attendiamo solo che l’aggiornamento sia reso disponibile a tutti…ma è davvero questione di ore. E anche voi comincerete a lasciare le vostre emozioni con le Facebook Reactions!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…