Connect with us

Galaxy Note 5 e Galaxy S6 Edge+: ecco i primi test di autonomia

News

Galaxy Note 5 e Galaxy S6 Edge+: ecco i primi test di autonomia

Samsung-Galaxy-Note-5-S6-edge-Plus-autonomia

Sono da poco stati presentati i due nuovi top di gamma Samsung, e siamo rimasti tutti un po’ stupiti dalla strana decisione di ridurre la capacità della batteria rispetto ai loro predecessori. Ebbene sì, sia il Note 5 che l’S6 Edge+ hanno visto ridurre la capacità della loro batteria a “soli” 3000 mAh rispetto ai 3200 mAh del precedente Note 4 e ai 2600 mAh di S6 Edge. Scelta bizzarra? Forse sì, ma a quanto pare in casa Samsung sembrano sapere ciò che fanno.

Secondo i primi test di durata effettuati da #Phonearena infatti, il Galaxy Note 5 è riuscito a far meglio del suo predecessore Note 4 raggiungendo una durata di ben 9h ed 11min. contro 8h e 43min. Il Galaxy S6 Edge+ è riuscito a fare ancora meglio raggiungendo una durata di 9h e 29min (non si sa però con che criterio sia stato eseguito il test, nè tantomeno le condizioni di rete, connessione eccetera).

PhoneArena ha misurato la durata della batteria eseguendo un web-script personalizzato, progettato per replicare il consumo di energia di utilizzo reale di uno smartphone. La luminosità di tutti i dispositivi sottoposti al test è stata impostata a 200 nit.

 

Autonomia Note 5 galaxy s6 edge+

 

 

 

ricarica note 5 galaxy s6 edge+

 

Anche i tempi di ricarica della batteria sono diminuiti, grazie all’amperaggio inferiore infatti il Galaxy Note 5 si ricarica in 81 minuti contro i 95 del Note 4, mentre l’S6 Edge+ impiega appena 80 minuti. Dati che fanno ben sperare anche sul livello di ottimizzazione software e hardware ottenuto da Samsung sui loro SoC Exynos (nonostante Lollipop sia notoriamente abbastanza pesante sul fronte consumi) e che potrebbero far propendere molti clienti all’aggiornamento del loro vecchio device, sempre a patto che venga importato anche da noi! Non ci resta che attendere qualche test più approfondito in condizioni d’uso “reali” per vedere se tali dati sono effettivamente veritieri oppure no.

Commenti
Advertisement
Top