Connect with us

Helio P10 MT6755 ci mostra le sue capacità in un benchmark

News

Helio P10 MT6755 ci mostra le sue capacità in un benchmark

MediaTek-Helio

Fa parlare di sè il nuovo chipset di casa Mediatek, ovvero Helio P10 MT6755, processore di fascia media in arrivo entro la fine dell’anno sul mercato internazionale. Dopo aver visto le sue prime apparizioni in alcuni iniziali benchmark (che avevamo preferito prendere “con le pinze”), oggi torniamo a parlarne grazie a nuove immagini trapelate in rete sul sito GFXBench.

id466186_1

L’MT6755 è un processore a 8 core Cortex-A53 come da tradizione Mediatek, clockati a 2 GHz di frequenza massima, tuttavia ciò che lo rende interessante è la nuova GPU Mali T860 che sembrerebbe essere di circa il 20% migliore della GPU Mali T760MP2 montata sull’MT6752 e allo stesso tempo prometterebbe un risparmio energetico di circa il 20 %.

Il P10 è il primo della nuova gamma Helio con modem LTE di ultima generazione (Cat. 6 con una velocità di scambio massimo di 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload) e supporto a MiraVision 2.0 (ovvero la registrazione di video full HD a 60 fps). Nella serie ‘P’ vedremo anche il primo sensore fotografico RWWB ISP TrueBright (con risoluzioni massime fino a 21Mp) e la tecnologia Copilot (che consente una ottimizzazione della gestione dell’I/O della CPU, della GPU e dei processi del SoC). Helio P10 è inoltre il primo prodotto della casa dotato di processo produttivo a 28nm con il processo HPC+, ideato per migliorare la gestione energetica e risparmiare fino al 30% rispetto agli attuali octa-core da 28nm basati sulla semplice HPC. E’ previsto inoltre un nuovo codec audio, ereditato da Helio X10, il quale dovrebbe garantire una qualità sonora davvero invidiabile con un volume massimo in uscita davvero elevato (se è come X10, anche troppo!).

 

Si prospetta un prodotto davvero efficiente e dalle grandi potenzialità, il quale ha tutte le carte in regola per apportare delle grandi migliorie nel marcato degli smartphone di fascia media e non vediamo l’ora di poterlo provare su qualche device in uscita a breve.

Commenti
Advertisement
Top