Connect with us

Il Touch ID ormai è superato, ecco perché

News

Il Touch ID ormai è superato, ecco perché

touch id

I metodi per l’identificazione del possessore dello smartphone ormai si stanno moltiplicando per arrivare a fornire una precisione sempre maggiore e una protezione sempre più intensa della privacy. Ci sono diversi metodi utilizzati per verificare la propria identità utilizzando un cellulare. In questo momento, quello più comunemente impiegato è lo scanner di impronte digitali che consente l’identificazione del soggetto attraverso la lettura della propria impronta (il cosiddetto Touch ID). Altre tecniche si basano su una lettura laser dell’iride dell’utente. Forse il metodo più veloce e più accurato è appena stato scoperto. Oggi, NEC ha annunciato la tecnologia che sfrutta la forma unica delle orecchie di tutti per verificare la propria identità.

Le onde sonore delle orecchie sono la nuova tecnologia che va oltre il Touch ID

Il modo in cui le onde risuonano nel condotto uditivo riguarda un processo molto personale. Così NEC ha ideato degli auricolari che includono un microfono che misura quanto un suono trasmesso viaggia attraverso l’orecchio interno per ottenere l’identificazione di un individuo. Ciò che è interessante di questa tecnologia è che l’intero processo di verifica richiede meno di un secondo ed è accurato al 99%.

“Poiché la nuova tecnologia non richiede particolari azioni come la scansione di una parte del corpo su un dispositivo di autenticazione, consente un modo naturale di condurre l’autenticazione continua anche durante il movimento e durante l’esecuzione di lavori, semplicemente indossando un auricolare con incorporato un microfono per ascoltare i suoni all’interno di orecchie”- ha detto Shigeki Yamagata, direttore generale di Information and Media Processing Laboratories, NEC Corporation.

NEC spera di lanciare questa tecnologia in commercio entro il 2018. La società vede un possibile utilizzo nelle le chiamate riservate quando l’identità di una persona deve essere verificata. NEC non menziona il fatto di utilizzare questa tecnologia per sostituire uno scanner di impronte digitali (Touch ID)su uno smartphone, anche se sembra una possibilità logica.

Commenti
Advertisement
Top