Jailbreak iOS 9.3 / 9.2.1 / 9.2 / 9.1: facciamo il punto della situazione

jailbreak di iOS 9.3, iOS 9.2.1, iOS 9.2 iOS 9.1

Posso effettuare il jailbreak di iOS 9.3, iOS 9.2.1, iOS 9.2 o iOS 9.1 su iPhone o iPad? Facciamo il punto della situazione sullo stato del jailbreak visto il rilascio al pubblico da parte di Apple delle versioni finali di iOS 9.1 / 9.2 / 9.2.1 / 9.3.

Jailbreak iOS 9.3, iOS 9.2.1, iOS 9.2, iOS 9.1: quanto dovremmo ancora aspettare?

Il rilascio di una soluzione per il jailbreak con Pangu 9 per iOS 9.0, 9.0.1, 9.0.2 in autunno 2015 ha colto molti di sorpresa. E’ stata, ovviamente, una sorpresa molto gradita per coloro che hanno avuto la possibilità e la fortuna di effettuare il jailbreak untethered dell’ultimo sistema operativo mobile di Apple. Naturalmente, il rilascio di Pangu 9 significava anche che eventuali vulnerabilità utilizzate per sbloccare iOS 9.0.x, sarebbero state poi patchate da Apple. E questo è infatti avvenuto con il rilascio di iOS 9.1.

Con il successivo rilascio di iOS 9.2 e 9.2.1, Apple ha patchato ancora più exploit rendendo sempre più difficile il lavoro delle squadre dedite al jailbreak. Tutto questo mentre, un certo numero di hacker indipendenti ha confermato di aver sbloccato con successo iOS 9.2, 9.2.1 e 9.3, ma nessuno di loro prevede di rilasciarlo per pubblico.

In una mossa a sorpresa, proprio qualche giorno fa, la squadra dietro al tool di sblocco Pangu, ha rilasciato il jailbreak per i dispositivi con iOS 9.1. Quindi se disponete di un dispositivo a 64 bit ancora con installato iOS 9.1, è possibile scaricare del sito ufficiale del team Pangu il tool per effettuare il jailbreak di iOS 9.1.

iOS 9.3-9.2.1: perché non c’è ancora un jailbreak?

Con un rilascio del jailbreak così in ritardo, ovviamente, coloro che hanno già aggiornato a iOS 9,2-9,3 sono ormai rimasti tagliati fuori. Inoltre Apple non rilascia più le firme per iOS 9.1 e iOS 9.2, il che rende il downgrade impossibile. Ciò significa che, se avete installato sul vostro iPhone/iPad una versione del firmware inferiore o superiore a iOS 9.1,  non è possibile trarre vantaggio da questo nuovo jailbreak rilasciato da Pangu.

Pangu e il motivo del rilascio del jailbreak per iOS 9.1:

Pangu9 V1.3.0 utilizza un bug del kernel presente su iOS 9.1. Tale bug è stato patchato in iOS 9.2.

A quanto pare Pangu ha sfruttato un exploit presente soltanto su iOS 9.1 che è stato successivamente patchato da Apple con il rilascio di iOS 9.2. Quindi, invece di sprecare il bug, il team ha preferito rilasciare un jailbreak per i dispositivi con iOS 9.1. Inoltre, anche se non è stato ancora confermato, il team Pangu possiede ancora un exploit per iOS 9.3, e un jailbreak pubblico potrebbe presto arrivare visto il rilascio della versione finale di iOS 9.3. Dita incrociate su questo!

Ricordiamo inoltre che Apple tenuto un evento mediatico lo scorso 21 marzo in cui l’azienda ha rilasciato la versione finale di iOS 9.3 al pubblico e due nuovi dispositivi tra cui iPhone SE.

Lo sviluppatore italiano Luca Tedesco ha già dimostrato in un video che il jailbreak di iOS 9.3 è possibile. Anche se lo sviluppatore ha fatto sapere che non ha intenzione di rilasciare alcune informazioni al pubblico, è ancora bello vedere che le ultime versioni di iOS sono vulnerabili a exploit che possono essere sfruttati per il jailbreak.

La linea di fondo è che, mentre ora c’è un jailbreak pubblico disponibile per iOS 9.1, non c’è ancora una soluzione per il jailbreak per iOS 9.2 e iOS 9.3. Come accennato in precedenza, le vulnerabilità utilizzate per il jailbreak di iOS 9.0 – 9.1 sono state tutte patchate in iOS 9.2, 9.2.1 e 9.3. Finché non ci sarà una nuova soluzione per il jailbreak di iOS 9.3, iOS 9.2.1, iOS 9.2 o iOS 9.1, state lontano dalle ultime versioni di iOS.

Sito web team Pangu