Connect with us

KETI annuncia l’elettrodo OLED ultra flessibile

News

KETI annuncia l’elettrodo OLED ultra flessibile

KETI annuncia l'elettrodo OLED ultra flessibile

I ricercatori del Korea Electronics Technology Institute (KETI) hanno annunciato l’elettrodo OLED ultra sottile più flessibile al mondo, che può essere piegato con un angolo più sottile di un capello (0,1 millimetri), e che aprirà la strada verso display ultra-flessibili. Questa tecnologia è il segreto dietro il Galaxy Edge di Samsung e la gamma G Flex di LG, che hanno aperto a nuovi design ergonomici per i prodotti di telefonia mobile.

“Con questo materiale gli smartphone possono essere arrotolati e piegati come carta” – Korea Electronics Technology Institute

La tecnologia OLED ha già subito test piuttosto rigorosi. I ricercatori dicono che il materiale può sopravvivere a 100.000 pieghe prima di rompersi, il che permetterebbe agli utenti di aprire uno smartphone ultra-pieghevole 100 volte al giorno per due anni costantemente prima di romperlo.

Inoltre OLED ha altre eccellenti proprietà. La trasmissione della luce visibile raggiunge il 90 per cento e la resistenza dello strato ha raggiunto 8 ohm/sq, comodamente sopra i criteri del settore di 85 per cento di trasmissione e resistenza di 15 ohm per essere classificati come materiale pieghevole.

“Attualmente stiamo discutendo la produzione di massa con i principali produttori di materiali chimici in Corea, e ci aspettiamo che uno smartphone completamente pieghevole sarà disponibile su scala commerciale entro due anni a venire.”

KETI anticipa che questa scoperta potrebbe portare al primo smartphone disponibile in commercio in soli due anni. Tuttavia non abbiamo idea di come un dispositivo del genere potrebbe funzionare, questa tecnologia nel prossimo futuro potrebbe essere più utile per carte elettroniche o materiale indossabile.

Siamo ancora in attesa sulle principali innovazioni in altri settori dell’elettronica flessibile prima di poter parlare di un concorrente per dispositivi di fascia alta di oggi. Resta comunque un passo avanti promettente per l’elettronica ultra-flessibile.

Continua a leggere
Advertisement
Potrebbe interessarti...
Commenti
Advertisement
Top