Kirin 960 ufficiale: tanta potenza e bassi consumi

Kirin 960

Ne avevamo parlato, avevamo detto che presto sarebbe diventato il cuore di qualche nuovo dispositivo e adesso eccolo arrivare. Il nuovo SoC di Huawei viene ufficializzato e, insieme all’annuncio, arrivano anche tutte le informazioni che ci piace tanto conoscere. Il suo nome è HiSilicon Kirin 960 e le sue caratteristiche potrebbero piacere a tante persone.

La società cinese ha già chiarito quale sarà l’utilizzo del nuovo SoC realizzato. Non verrà utilizzato sugli entry-level e nemmeno sui medio gamma. Kirin 960 è un processore ideato per tutti i top di gamma e verrà montato solo ed esclusivamente sui dispositivi di prossima uscita del produttore, almeno questo è quanto dichiarato per il momento.

HiSilicon Kirin 960: perché Huawei punta forte sul nuovo SoC?

Per prima cosa è da sottolineare che il nuovo SoC di Huawei è realizzato con un processo produttivo a 16 nm e questo è già sinonimo di impegno e qualità. Per rispondere alla domanda sopra proposta, poi, basta mettere in confronto le caratteristiche del nuovo SoC con le caratteristiche della precedente generazione.

Il nuovo Kirin 960 è in possesso di una CPU octa-core divisa in 4 core Cortex-A53 da 1,8 Ghz per i carichi leggeri e 4 core Cortex-A73 da 2,4 Ghz per i carichi pesanti. Si tratta, ovviamente, di un miglioramento rispetto alla precedente generazione ma non di qualcosa da far spalancare gli occhi. Si gira intorno al 18% di aumento per la potenza di calcolo del processore in multi-core, che comunque rappresenta un passo avanti.

A fare la differenza evidente tra la vecchia generazione e la nuova generazione del SoC è invece la nuova GPU Mali G71MP8 integrata su Kirin 960. Si tratta, infatti, di una GPU che gira a 900 Mhz di potenza e che rappresenta un aumento di prestazioni del 180% rispetto alla generazione precedente.

In secondo luogo, poi, non manca il supporto alle tecnologie più recenti. Troviamo, infatti, il supporto alla connettività LTE, alla nuova RAM di tipo LPDDR4, alla possibilità di catturare video in UHD e un nuovo ISP che dovrebbe migliorare sensibilmente le nuove fotocamere.

Già considerando le nuove caratteristiche, è facile capire perché l’azienda cinese abbia deciso di puntare forte sul nuovo SoC di casa. Ma le informazioni in nostro possesso non sono ancora finite, anzi, il bello arriva ora.

Kirin 960 è un SoC tanto potente quanto attento al consumo di batteria. E’ stato ideato, sviluppato e costruito per offrire prestazioni perfette in ogni utilizzo ma anche per contribuire a rendere più lunga l’autonomia delle attuali batterie. Il tutto è stato reso possibile grazie ad un core a basso consumo integrato sul SoC che dovrebbe gestire autonomamente tutti i sensori, quali Wi-fi, GPS, prossimità e qualsiasi altro sensore monterà lo smartphone su cui sarà utilizzato Kirin 960.

HiSilicon Kirin 960: quando verrà commercializzato?

Avevamo già previsto che il nuovo SoC si sarebbe fatto vedere con l’uscita del nuovo Huawei Mate 9 e le ultime impressioni sembrano confermare quanto avevamo detto in precedenza.

Kirin 960 potrebbe – con tante probabilità – essere immesso sul mercato insieme al nuovo smartphone di Huawei e chissà che non possa sorprenderci fin da subito. Per ora bisognerà attendere ma, se il nuovo SoC è montato su Huawei Mate 9, non dovrebbe passare troppo tempo prima di vederlo all’opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…