Lenovo Tech World: scarpe intelligenti e smartphone pieghevole

Ambizione ed innovazione caratterizzeranno il brand Lenovo nei prossimi anni, presentato il prototipo dello smartphone pieghevole e delle scarpe intelligenti

Tanta, tantissima carne messa al fuoco da Lenovo in queste ultimissime ore al Lenovo Tech World 2016. Smartphone pieghevole e scarpe intelligenti.

Come dimenticare il Motorola Razr? E prima ancora i tanti modelli di telefono cellulare pieghevole? Con l’avvento degli smartphone pensavamo che tale meccanismo sarebbe andato perso nei meandri della nostalgia dei primi anni 2000. Ciò che pensavamo fosse ormai tramontato, uscito dalla porta, è invece lentamente rientrato dalla finestra, o almeno ci sta provando grazie agli ultimi prototipi presentati da Lenovo ed anche a giudicare dalle intenzioni di Samsung.

Si tratta dei modelli di smartphone CPlus e tablet Folio. Tablet che all’occorrenza, si trasformerebbe in smartphone.

Il CPlus è di fatto uno smartphone da polso e al momento pur essendo un prototipo non sfigura. Lo schermo si adatta per bene alla torsione, i materiali anche. Pare, al momento, ci siano delle parti in gomma.

Il Folio invece è un tablet che all’occorenza si richiuderebbe su sé stesso a mo’ di libro trasformandosi in uno strano smartphone a due schermi rivolti verso l’esterno. La qualità dello schermo al momento non entusiasma, ricorda i primi modesti tablet con schermo ad input resistivo ma, ripetiamo, si tratta di semplici prototipi. Risulta essere già un ottimo risultato il fatto che funzionino.

Lenovo ha peraltro specificato che i dispositivi non approderanno sul mercato in tempi brevi.

Nel corso dell’evento sono state anche presentate delle innovative scarpe da corsa dotate di funzionalità smart in collaborazione con Vibram, azienda produttrice delle curiose “scarpe a cinque dita. Le smart shoes, anche’esse sotto forma di prototipo posseggono le funzionalità tipicamente fitness quali contapassi ad esempio oltre alla dotazione di un GPS e dell’interfaccia bluetooth. Interessante la batteria, ricaricabile senza l’ausilio di cavi ma con una semplice piattaforma di ricarica in modalità quindi wireless.

Ciliegina sulla torta è la possibilità di interfacciare le scarpe non solo con app lato fitness bensì anche con app videoludiche. Si pensi a giochi di atletica ad esempio, le possibilità sono ricche di potenziale per gli sviluppatori.

A questo indirizzo è possibile visionare un’anteprima video dei dispositivi “hands on”. In questo invece la presentazione delle smart shoes. Sotto una galleria di immagini invece:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…