Connect with us

L’ISIS minaccia Facebook in un video

News

L’ISIS minaccia Facebook in un video

ISIS

Un video realizzato presumibilmente dai sostenitori dello Stato Islamico mostra delle minacce dirette contro il CEO di Facebook Mark Zuckerberg e il CEO di Twitter Jack Dorsey, alleati per combattere il terrorismo sui loro social network. Infatti, come abbiamo scritto pochi giorni fa in un articolo, Zuckerberg ha lanciato una sfida aperta all’ISIS: chiunque su Facebook scriva opinioni contro il Califfato verrà premiato con dei buoni per fare pubblicità alla propria pagina sul social network.

ISIS VS Facebook: il video di minaccia

Il video di propaganda di 25 minuti è stato rivendicato da un gruppo che si autodefinisce “i figli dell’esercito del Califfato.” In esso, le fotografie di entrambi i leader tecnologici sono mirate dai proiettili. Il video è stato notato dagli analisti del web sul servizio di social media Telegram, che sembra venga utilizzato dai militanti dell’ISIS.

Il video mostra gli hacker che cambiano gli account di Facebook e che pubblicano la propaganda dello Stato islamico. Essi sostengono di aver violato più di 10.000 account di Facebook, più di 150 gruppi di Facebook e più di 5.000 profili Twitter. “Molti di questi conti sono stati dati ai sostenitori”, dice il video.

La società degli internauti sta vivendo con grande preoccupazione queste minacce che rischiano di diventare un serio problema se non si prenderanno provvedimenti immediati. La paura è alle stelle e sarà necessario sorvegliare in modo più efficace la presenza del gruppo estremista anche a seguito degli attacchi terroristici a Parigi e a San Bernardino.

Lo Stato islamico, conosciuto anche come ISIL o ISIS, utilizza i più popolari social network come Twitter e Facebook per diffondere la propaganda, per attrarre e addestrare nuove reclute e celebrare gli attacchi. Ci sarà un modo per fermare il diffondersi di tutta questa violenza? Perché nella ricerca dei militanti ISIS non si parte dalla rete per analizzarla in lungo e in largo per scoprire le loro identità?

Commenti
Advertisement
Top