Connect with us

Meizu M2 Note: solito flagship-killer o passo indietro?

News

Meizu M2 Note: solito flagship-killer o passo indietro?

Meizu-M2-Note

Meizu ha ottenuto un altro grande risultato con il nuovo M2 Note, fornendo un altro phablet con caratteristiche sorprendenti ad un prezzo molto allettante. Mentre altri produttori sacrificano molto per mantenere il prezzo basso, Meizu in qualche modo riesce a spingere ancora più in là i limiti del commercio, oltre la nostra possibile comprensione, riuscendo un’altra volta a riscrivere le regole della sua fascia di mercato.

Già Meizu M1 Note è stato un fantastico device per il prezzo a cui veniva venduto, riuscendo a ridefinire le linee guida da seguire per ottenere il meglio da un phablet di fascia bassa. Quindi, siamo molto ansiosi di provare il successore M2 per vedere se effettivamente sia in grado di reggere il confronto. Tuttavia, già sapere della sua maggiore compatibilità con le reti LTE, della presenza dello slot per la microSD e dell’ultima release di Lollipop a bordo al momento della vendita beh… Fa aumentare l’interesse nei suoi confronti.

 

meizu-m2-note

 

 

Il M2 Note utilizza l’ultima generazione del chipset MediaTek MT6753. Si tratta però di una configurazione diversa, in quanto qui compare in configurazione octa-core composta da Cortex-A53 clockati a 1.3GHz, con una GPU Mali-T720MP3 accompagnata da ben 2GB di RAM. Questo significa che il Meizu M2 Note ha una potenza di elaborazione leggermente inferiore sulla carta, cosa che potrebbe far “uscire di senno” i fanatici di benchmark.

Non tutto il male vien per nuocere però, in quanto M2 Note mantiene la maggior parte delle cose positive già viste sul predecessore. Esso infatti vanta lo stesso display IGZO, una buona fotocamera principale da 13 mpx e la camera anteriore intelligente da 5 mpx con selfie mode, nonchè una batteria abbastanza capiente da 3100 mAh. Chiude il pacchetto la piacevole finitura opaca della back cover, facendolo sembrare un device di una fascia molto più elevata.

Vediamo ora un pò più nel dettaglio le caratteristiche di Meizu M2 Note:

  • Display LCD IGZO da 5,5 pollici, 1920×1080, 403 ppi
  • Flyme OS 4.5, basata su Android Lollipop 5.1
  • Chipset Mediatek MT6753 a 8 core Cortex-A53 da 1.3GHz,
  • GPU Mali-T720MP3
  • 2GB di RAM (presubibilmente LDDR3)
  • Fotocamera posteriore Samsung da 13 mpx con flash LED a doppio stadio, video a 1080p a 30 fps
  • Fotocamera anteriore da 5 mpx, video a 1080p a 30 fps
  • 16GB o 32GB di memoria interna, espandibile tramite microSD
  •  LTE cat. 4 (150/50 Mbps), Wi-Fi a/b/g/n; Bluetooth 4.0; GPS/GLONASS; microUSB, USB OTG
  • Supporto dual SIM
  • Riduzione dei fruscii con microfono secondario
  • Batteria da 3100 mAh

Cosa non ci piace:

  • La batteria non removibile
  • La minor potenza di calcolo “nuda” rispetto al’M1 Note

Insomma, anche questa volta Meizu è riuscita a confezionare un ottimo pacchetto generale se rapportato al basso prezzo di vendita a cui il terminale è proposto (meno di 200 dollari), resta solo da verificare l’effettiva “bontà” dell’ottimizzazione hardware e software per vedere se è davvero in grado di competere con il precedente M1 Note oppure è stato fatto effettivamente un passo indietro.

Continua a leggere
Advertisement
Potrebbe interessarti...
Commenti
Advertisement
Top