Connect with us

Microsoft conferma il supporto multi GPU AMD+Nvidia per DirectX 12

News

Microsoft conferma il supporto multi GPU AMD+Nvidia per DirectX 12

microsoft-conferma-il-supporto-multi-gpu-amd-nvidia-per-directx-12

Non è esattamente una novità, ma Microsoft ha confermato quanto già era stato annunciato precedentemente. Microsoft conferma che DirectX 12 sosterrà “configurazioni multi-GPU tra Nvidia e AMD.” Qualcosa che possiamo chiamare funzionalità asincrona multi-GPU.

Questo è quanto appare da uno screenshot pubblicato sul forum LinusTechTips.

Configurazioni multi-GPU vengono utilizzate sempre più spesso per eseguire varie attività. Le configurazioni NVIDIA SLI e AMD Crossfire sono utilizzate dai giocatori per ottenere prestazioni migliori nei più recenti titoli di videogiochi. Entrambi i professionisti, così come i giocatori, usano schede in parallelo per collegare più display ad un singolo PC; fino ad oggi era impossibile usare schede video da sviluppatori differenti, nella maggior parte dei casi per vidogiochi, a causa di varie limitazioni.

Ci sono limiti attuali che rendono impossibile l’uso di tali configurazioni, come le differenze di architetture GPU, le limitazioni del driver, così come le limitazioni API. DirectX 12 eliminerà tali ostacoli e consentirà l’uso di risorse di due schede grafiche contemporaneamente.
Differenze architettoniche rendono difficile utilizzare schede grafiche da diversi fornitori per un rendering in real-time, come nel caso dei motori 3D contemporanei. Le tecnologie multi-GPU utilizzate per il rendering in tempo reale richiedono due GPU da sincronizzare non solo in termini di set di funzionalità, ma anche in termini di prestazioni e latenza della memoria. Tutte queste limitazioni rendono davvero discutibile il decollo di tale tecnologia.
Sebbene le DirectX 12 siano state progettate pure per Xbox One, e Microsoft le ha sperimentate con cloud assisted AI e calcoli fisici per Xbox One, entrambi sono sensibili alla latenza. Così potrebbe essere possibile che ci sia già una tecnologia disponibile, che consente l’esecuzione di compiti differenti utilizzando diverse risorse hardware senza necessità di sincronizzazione in tempo reale.

Non sono stati specificati i requisiti richiesti o ulteriori dettagli ma, con tale configurazione, si possono utilizzare  in tandem 2 diverse schede NVIDIA e AMD. C’è un problema enorme però. Un sacco di lavoro di ottimizzazione per la riduzione dei carichi di lavoro è lasciata agli sviluppatori di giochi. Lo stesso dicasi per le API più obsolete, però, e DirectX 12 sembra essere più “frame buffer friendly”. Ad esempio non sarà più necessario il mirroring della memoria, il che dovrebbe portare ad un aumento del frame buffer effettivo. Nelle vecchie API, con configurazioni multi GPU, le due schede lavoravano insieme renderizzando fotogrammi in modo alternato (AFR). Questa richiesta di avere tutti i dati delle texture e dei poligoni nel loro frame buffer, significava che pur avendo due schede con 4 GB di memoria, il frame buffer sarebbe stato di soli 4 GB.

Gli sviluppatori Microsoft affermano inoltre che le nuove API porteranno un aumento delle prestazioni del 20% nei giochi, mentre dovrebbero ridurre notevolmente i carichi di lavoro delle CPU.

La domanda rimane, però, se Nvidia e AMD permetteranno queste configurazioni multi-GPU eterogenee oppure opteranno per bloccarle con i loro driver.

Commenti
Advertisement
Top