Connect with us

Motorola Moto X Style: la nostra review del “grosso e grasso” di Chicago

News

Motorola Moto X Style: la nostra review del “grosso e grasso” di Chicago

Moto_X_Style

Come primo device sviluppato interamente sotto la supervisione di Lenovo, il Motorola Moto X Style è il più grande membro della famiglia della M alata. Mentre il primo modello della serie “X” ci aveva colpito per le sue ridotte dimensioni rapportate alla potenza di calcolo, il nuovo modello appena nato rientra ormai di fatto nella categoria dei phablet, con il suo grande display da 5,7 pollici.

Il più “grosso e cattivo” Moto X non è solamente più generoso per quanto riguarda le dimensioni, ma è pure meglio equipaggiato e più personalizzabile dei suoi predecessori del 2013 e 2014. Nonostante la prima e seconda generazione lasciassero trasparire una politica del “less is more” attorno ad essi, il Moto X Style di quest’anno stacca decisamente dai modelli ora pensionati per quanto riguarda il comparto hardware. Motorola ha posto molta attenzione ai feedback degli utenti, ed ha equipaggiato questo nuovo XT1575 con una fotocamera molto migliore, una batteria più capiente, la memoria espandibile e pure una versione più approfondita del suo ormai consolidato Moto Maker.

Vediamo ora le caratteristiche principai di questo Moto X Style:

– Display IPS 5,7″ QHD (2560 x 1440 pixel); 520 ppi
– Chipset Qualcomm Snapdragon 808 MSM8992 64-bit (due core Cortex-A57 a 1,8 GHz e quattro core Cortex-A53 a 1,44 GHz), GPU Adreno 418; 3 GB di RAM LPDDR3
– 16, 32 o 64 GB di memoria integrata; espandibile tramite microSD (oltre 128 GB)
– Sistema operativo Android Lollipop 5.1.1 senza inutili bloatware
– Fotocamera posteriore da 21 MP con apertura f/2.0; autofocus con phase-detect; flash LED dual-tone; attivazione della fotocamera tramite gesture, video in 4K @30fps oppure a 1080p @ 60fps; modalità slow-motion
– Fotocamer anteriore da 5 MP con apertura f/2.0; pixels da 1.4um; flash LED
– LTE Cat. 6; Wi-fi 802.11a/g/b/n/ac + MIMO; Bluetooth 4.1 LE; NFC; GPS
– Doppio speaker frontale stereo, con funzione Smartboost
– Batteria da 3000 mAh; modalità di ricarica rapida TurboPower
– Corpo in metallo, personalizzabile tramite Moto Maker
– Componenti interni rivestiti con la pellicola idrorepellente denominata nano-coating

Cosa non ci convince:

– Batteria non sostituibile da parte dell’utente (ma giustificata dall’impermebilità del device)
– Nessun sensore per le impronte digitali
– Nessun supporto per la ricarica wireless
– Nessuna porta ad infrarossi

In conclusione, possiamo senza dubbio dire che il Motorola Moto X Style è il miglior device Android della casa attualmente disponibile. Riesce a combinare un look attraente ed estremamente personalizzabile ad altre cose meno scontate come una ottima qualità costruttiva, una fotocamera degna di nota che ci ha convinto in tutte le condizioni di utilizzo (e che finalmente si mostra all’altezza di un top di gamma), una connettività completa sotto tutti i punti di vista e – non meno importante – un prezzo di accesso davvero competitivo.

I prezzi di Motorola Moto X Style partono dai 399,99 dollari US per la versione da 16 GB, mentre le versioni da 32 e 64 GB costano rispettivamente 50 e 100 dollari in più. L’ultima chicca che potete aggiungere è il rivestimento posteriore in vero legno di Bamboo oppure in pelle, che vi costerà un extra di 25 dollari. Notate che, anche se scelto nella variante da 64 GB di storage interno, personalizzato a piacimento e con tutti gli accessori del caso, il prezzo che raggiunge è di 525 dollari, ben al di sotto delle cifre richieste per i concorrenti più blasonati nelle rispettive versioni base da 16 GB. Insomma, less is more? Non credo, e forse Motorola sembra averlo capito.

Continua a leggere
Advertisement
Commenti
Advertisement
Top