Opera Max si aggiorna offrendo più privacy

opera max si aggiorna

Ormai sul web – e non solo – non si fa altro che parlare di privacy degli utenti violata. Sarà per l’ultimo caso che vede coinvolto Yahoo o perché, in effetti, sul web ormai è possibile trovare informazioni su chiunque. Lo ha capito Google che mesi fa aggiornò Youtube per garantire più privacy nei video e lo ha capito Opera che con i suoi prodotti Opera Max e Opera Browser cerca di offrire ai propri clienti un’esperienza web semplice, veloce e priva di rischi riguardanti la privacy degli utenti online.

Proprio nelle ultime ore è arrivata la notizia di un nuovo aggiornamento che renderà felici tutte le persone che fanno della privacy sul web una vera ossessione. Parliamo dell’applicazione Opera Max che, con le ultime novità aggiunte, permette di avere una privacy ancora maggiore sui propri dispositivi mobili e di navigare in modo ancora più sicuro.

Cos’è Opera Max

Opera Max nasce, inizialmente, con l’intento di ridurre il consumo dei dati e far risparmiare batteria ai nostri smartphone e tablet. Inoltre, grazie alla sua connessione VPN, ci permetteva di navigare in modo più sicuro sul web rivelando pochissimi dati durante le nostre ricerche.

Col tempo l’applicazione è andata man mano migliorandosi ed ha iniziato ad offrire tante funzionalità ancora più interessanti. Ci viene in mente, ad esempio, la possibilità di guardare film o serie TV su Netflix risparmiando fino al 50% dei dati, oppure, di comprimere lo streaming audio di applicazioni musicali come Gaana e Pandora risparmiando fino al 40% sull’uso dei dati mobili.

Cosa offre il nuovo aggiornamento?

Con quest’ultimo aggiornamento di Opera Max riusciremo ad avere ancora più controllo della nostra privacy online.

L’applicazione non si limiterà più ad offrire una connessione VPN sicura per i nostri dispositivi ma analizzerà e migliorerà continuamente la nostra connessione e le nostre applicazioni con una serie di filtri che ci proteggeranno dal furto di dati online in modo completamente automatico e senza richiedere nessun intervento da parte dell’utente.

Questa nuova funzionalità viene chiamata “privacy mode” e, per ora, sarà disponibile solo sui dispositivi Android. Purtroppo, come già dichiarato dalla società, iOS è un sistema molto più “chiuso” e non permette ancora di attuare modifiche sostanziali come invece è possibile fare su Android. [Il team di Opera Max ha già annunciato che farà tutto il possibile per portare questa nuova funzionalità anche sui dispositivi Apple al più presto]

Come funzionano i nuovi filtri di Opera Max?

Come già detto i nuovi filtri sono completamente automatici e non richiedono intervento da parte dell’utente.

Opera utilizza un enorme database chiamato EasyPrivacy che ci tiene lontani da siti web non sicuri e pagine SPAM. Allo stesso tempo, le informazioni presenti in questo database forniranno ad Opera Max la possibilità di bloccare pubblicità fastidiose e che possano scaricare software dannoso sui nostri dispositivi.

Inoltre, non escludiamo che col tempo questa nuova funzionalità verrà rivista e migliorata continuamente dagli sviluppatori di Opera, quindi restiamo con gli occhi aperti.

Che dire, davvero un ottimo aggiornamento considerati gli ultimi tempi, non pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…