Powerup è lo zaino di HP con batteria integrata e costo esorbitante

L’autonomia è ormai diventato un serio problema. Le batterie, dei computer o degli smartphone, assicurano anche parecchie ore di utilizzo ma prima o poi dobbiamo collegare il dispositivo alla rete elettrica. HP dice basta!

Per migliorare l’autonomia l’azienda statunitense ha realizzato Powerup. All’apparenza potrebbe sembrare un comune zaino, ma Powerup cela al suo interno una batteria da ben 22.400 mAh. La capacità così elevata della batteria consente una ricarica completa di un portatile tradizionale oppure molteplici ricariche di uno smartphone.

Lo zaino è stato realizzato in tela, con le tasche principali ventilate e munite di termometri. Qualora la temperatura dovesse superare il limite impostato, la ricarica sarebbe automaticamente interrotta. In questo modo si abbassa il rischio di danneggiamenti o, nel peggiore dei casi, l’esplosione delle batterie.

La FAA (Federal Aviation Administration) statunitense vieta il trasporto di batterie da più di 100 Wh in un bagaglio a mano. Tuttavia l’accumulatore del Powerup con i suoi 84 Wh dichiarati risulta pienamente conforme agli standard sia americani che europei.

E’ bene comunque accertarsi che la potenza della batteria sia approvata dal paese di destinazione, evitando così spiacevoli inconvenienti aeroportuali.

Powerup non è economico. Il prezzo di 200$ lo rende particolarmente costoso. Lo zaino sarà disponibile in america a partire dal 1° Ottobre, con possibilità di effettuare un pre-ordine su Amazon.com già da oggi. Non sappiamo però se HP porterà questo prodotto anche nel mercato europeo.