Preordini per Pixel | la richiesta supera la produzione

preordini per pixel

Abbiamo parlato pochi giorni fa di come Google intende aumentare le vendite dei dispositivi Pixel con una campagna marekting senza risparmio. Il colosso di Mountain View sembra non fermarsi con la sponsorizzazione dei suoi nuovi terminali nemmeno dinanzi al rischio che i preordini per Pixel possano superare l’attuale produzione dei dispositivi.

In mattinata, infatti, alcuni utenti hanno notato che sulla pagina principale del motore di ricerca sono apparsi alcuni pop-up che rimandavano ad un ulteriore pagina web di proprietà dell’azienda: quella creata appositamente per raccogliere i preordini per Pixel.

Da questa pagina, però, è stato facile notare che la richiesta dei dispositivi ha già superato la produzione degli stessi e quindi non ci è molto chiaro il motivo per cui Google spinga così tanto sulla sponsorizzazione diretta dei terminali.

Pop-up preordini per pixel

Il pop-up in questione, come si può vedere dall’immagini, viene mostrato sia da PC che da dispositivo mobile.

Ovviamente lo scopo dell’azienda è assicurarsi che i nuovi Google Pixel e Pixel XL siano sotto gli occhi di tutti ma, d’altro canto, spingere così tanto sulla vendita di un prodotto che – in quanto a produzione – non è ancora in grado di soddisfare le richieste, ci sembra davvero un azzardo.

In ogni caso stiamo parlando di un’azienda, quale Google, che possiede tutte le forze economiche per incrementare ulteriormente la produzione nel tentativo di portarla a pari con i preordini già avvenuti.

Preordini per Pixel troppo “pompati” da Google?

Sicuramente si tratta della prima volta che Google mette così in evidenzia i suoi prodotti hardware.

Questa manovra potrebbe essere addirittura vista di cattivo gusto da molti clienti anche se, in effetti, il messaggio mostrato attraverso il pop-up non reca alcun fastidio e, anzi, c’è la possibilità di non mostrarlo più semplicemente cliccando (o facendo un tap da dispositivo mobile) sul bottone “No Thanks” per rimuoverlo da tutte le visite successive.

Google sta sicuramente usando tutta la sua “forza” per incrementare i preordini per Pixel e questo potrebbe essere un ulteriore messaggio che conferma come l’azienda voglia entrare nel mondo della telefonia, non solo per figurare ma anche per imporsi in modo evidente.

Il colosso di Mountain View dispone di tutte le carte per far registrare cifre inaspettate e non si sta facendo scrupoli ad usarle. Resta da vedere se la produzione dei dispositivi verrà incrementata e, soprattutto, se Google utilizzerà ulteriori strategie di marketing per aumentare la richiesta dei nuovi dispositivi Pixel.