Connect with us

Rumor: la seconda generazione della gamma A di Samsung potrebbe vantare sensori di impronte digitali

News

Rumor: la seconda generazione della gamma A di Samsung potrebbe vantare sensori di impronte digitali

Samsung-Galaxzy-A3-A5-A7.

Dopo che la FCC e la rete ci hanno “deliziato” con alcuni dati e immagini riguardanti la nuova A-Series 2016 di Samsung, un tweet dal giornalista Anooni Monaco aggiunge che “probabilmente” vedremo dei sensori per le impronte digitali in questi nuovi modelli. Samsung ha inserito i suoi scanner palmari nei pulsanti Home dei device che ne sono dotati, e non vi è ragione di aspettarsi qualcosa di diverso per la nuova gamma A. In aggiunta, alcune immagini di Samsung Galaxy A5 2016 e Samsung Galaxy A7 2016 non hanno evidenziato uno scanner sul retro della scocca, ad ulteriore conferma di quanto appena detto.

Potremmo essere sempre più vicini al lancio di alcuni modelli della seconda generazione dei prodotti A di Samsung. Solo la scorsa settimana, vi avevamo detto che una seconda generazione di Samsung Galaxy A3 e Samsung Galaxy A5 aveva appena fatto visita a FCC, ottenendo la certificazione negli USA. Entrambi i modelli erano dotati di NFC, il che – unito alla presenza dello scanner per le impronte digitali – lascia presagire una compatibilità con il sistema Samsung Pay su tutta la nuova gamma A del 2016. Ad ora, tale feature è supportata solo dai modelli di punta della gamma Galaxy di Samsung, tra cui Galaxy S6, S6 Edge, S6 Edge+, Note 5 e compagnia bella.

Per quanto concerne Samsung Pay, il servizio ora supporta otto carte di credito differenti, incluse le carte Chase Visa e Sun Trust di Mastercard. Il sensore di impronte digitali viene utilizzato come ulteriore sicurezza nelle transazioni, per verificare in maniera più precisa l’identità della persona che sta fisicamente effettuando il pagamento. Tal sistema consente di pagare in maniera rapida e comoda, senza dover ricordare codici complicati: è sufficiente associare a propria carta nella applicazione, la quale provvederà ad autenticarvi tramite NFC ai (pochi) terminali di pagamento che supportano tale tecnologia, la quale fortunatamente è in forte espansione.

 

Fonte

Continua a leggere
Advertisement
Potrebbe interessarti...
Commenti
Advertisement
Top