Sparta: War of Empires, il gusto del retrò rinnovato

Ultimamente è tutto un proliferare di giochi di guerra per il computer (sebbene la maggior parte in verità abbiano bisogno di venire pagati per avanzare nel gioco in maniera decente) e quasi tutti sono copie pressapochiste di vecchie glorie del PC. Accade però che a volte un gioco si distingua dagli altri per qualità media, tanto da diventare un fenomeno di massa anche quando il tema proposto è sviscerato da migliaia di giochi simili. Questo è il caso di Sparta: War of Empires, ennesima chicca della Plarium che da diverso tempo ha attirato l’attenzione e coinvolto player di tutto il mondo.

Per chi conosce il mondo dei videogiochi, non è un mistero che gli strategici siano uno dei generi preferiti dal pubblico, specialmente quelli un po’ più retrò a cui si rifà lo stesso Sparta: War of Empires già nel titolo (Age of Empires, per parlare del più famoso di tutti, ma anche Cesar per l’aspetto gestionale). Però, mentre altri giochi si appoggiano solo alla nostalgia per le vecchie glorie o l’immediatezza delle battaglie, con AoS c’è un’immersione più totale nell’ambientazione.

Anche senza essere la complessità che caratterizza le serie regolari come Total War od Europa Universalis, SWoE presenta comunque elementi d’interesse: primo tra tutti l’ambientazione, immortalata qualche anno fa dal film 300. In una Grecia allo sbando e con gli immortali di Serse alle porte, vi dovrete calare nei panni di un eroe che deve salvare il possibile, regolare i vostri rapporti con i vicini ed evitare di venire pugnalati alle spalle dai traditori. Questa trama non è nuova, ma quando ci sono di mezzo storia e battaglie, non mancano mai quei dettagli che contraddistinguono videogame, telefilm e persino film.
L’elemento MMO in questo gioco è fondamentale. Non basterà una buona gestione delle risorse, indispensabili per controllare l’esercito più grosso da gettare in bocca al nemico; Qui una minima frase sbagliata vi costerà il supporto delle truppe o di un’alleanza chiave per non venire travolti dal nemico. Per quelli abituati ai vecchi titoli dove contava solo la forza bruta, potrebbe rivelarsi una sorpresa interessante.
Per decidere se il gioco fa per voi, visitate il sito ufficiale e create il vostro impero: potreste scoprire un nuovo passatempo sano ed economico.