Connect with us

Windows su Mac: cosa sapere sul Boot Camp

Guide

Windows su Mac: cosa sapere sul Boot Camp

boot camp

Sei passato a OS X da Windows? In questo caso, potresti scoprire che non tutti i programmi Windows hanno una corrispondenza con quelli Mac, oppure che alcuni formati di Windows non vengono letti su Mac e viceversa. Questo vale sia per chi lavora con il pc e quindi ha necessità di avere tutti i file e i programmi a portata di mano, sia per chi è appassionato del gaming.

Simulatori visrtuali o bootcamp?

Non preoccupatevi! Ci sono moltissimi modi in cui è possibile eseguire un software Windows sul Mac. Potreste usare dei simulatori virtuali come Parallels Desktop e Fusion, oppure il Boot Camp.
BootCamp è una utility gratuita che viene fornita con OS X che si avvale del fatto che i PC Windows e Mac contengono la stessa famiglia di processori Intel.

Con Boot Camp, è possibile scegliere di avviare il Mac con il sistema operativo OS X che Windows. A differenza delle applicazioni di virtualizzazione appena citate, il bootcamp offre numerosi vantaggi. Infatti, nelle applicazioni come Parallels Desktop, che hanno due sistemi operativi attivi contemporaneamente, sicuramente la lentezza è maggiore. Invece, su Bootcamp è possibile avere sul Mac due sistemi operativi diversi da usare come se fossero su due pc diversi.

Si noti, però, che è necessaria la vostra copia di Windows per installarlo. Boot Camp supporta solo le versioni a 64 bit di Windows 7, Windows 8, Windows 8.1 e Windows 10, non di Windows XP o Windows Vista.

L’Assistente BootCamp ti aiuta nell’intero processo di installazione di Windows sul Mac. Esso consente di installare una partizione del disco di avvio per avere Windows su Mac. Infatti, si può fare questo tramite la creazione di una zona separata che è riservata solo per Windows.

I driver di periferica

Per garantire che tutti i dispositivi funzionino correttamente su Windows, è necessario installare i driver di periferica giusti per l’hardware Mac. L’Assistente Boot Camp vi guiderà attraverso il download di tutto ciò che è necessario per il vostro specifico hardware Mac, non sarà necessario scaricare le cose singolarmente.

Avrete bisogno di un disco di installazione di Windows, ma la maggior parte dei modelli di Mac moderni non hanno l’unità CD / DVD. In questo caso, è possibile utilizzare un file immagine ISO che è, a tutti gli effetti, un file che replica la struttura di un vero e proprio DVD per creare un drive USB avviabile in Boot Camp Assistant. L’Assistente BootCamp vi permette di decidere come dividere il disco rigido tra Windows e OS X.

Prima di installare Windows, l’Assistente BootCamp ridimensiona la partizione Mac. Questo processo può comportare lo spostamento dei dati in una nuova posizione sul disco, quindi è una buona idea avere un backup completo dei vostri dati prima di avviare il procedimento. Una volta che avrete installato Windows, avrete bisogno di installare i driver di periferica presenti nel disco di avvio preparato dall’assistente precedentemente.

Poi, quando si avvia il Mac, è sufficiente tenere premuto Alt in basso a destra per visualizzare un menu dove potrete scegliere tra l’avvio di OS X o di Windows.

Commenti
Advertisement
Top