Connect with us

YotaPhone 2 debutterà in Nord America tramite Indiegogo

Android

YotaPhone 2 debutterà in Nord America tramite Indiegogo

yotaphone-2-debuttera-in-nord-america-tramite-indiegogo

Nonostante le notizie che confermavano la vendita dello smartphone YotaPhone 2 tramite l’operatore T-Mobile , il produttore russo ha confermato che la seconda generazione del dispositivo verrà venduto nel nord America grazie ad una campagna di crowfounding su Indiegogo.

YotaPhone 2 si distingue per il suo doppio display, un pannello full HD da 5 pollici AMOLED nella parte anteriore, e un display e-ink da 4,7 pollici sul retro. Con la batteria solitamente si arriva a fatica alla fine della giornata, il display e-ink però dà a YotaPhone 2 un asso nella manica, in quanto tali schermi consumano poca energia.

Yota dice che la durata della batteria può arrivare fino a tre giorni se viene utilizzato solo il display posteriore, una buona durata se si considera che la batteria ha 2,500mAh di potenza.

Sotto il cofano, YotaPhone 2 sarà alimentata da una CPU quad-core Qualcomm Snapdragon 801 da 2.2GHz, 2GB di RAM, 32GB di memoria non espandibile, una fotocamera frontale da 2 Megapixel mentre quella posteriore sarà da 8 Megapixel.
I tipi di connessione che si possono utilizzare sono LTE (per AT & T e T-Mobile), NFC, Bluetooth 4.0 e Wi-Fi.

Al momento del lancio probabilmente avrà Android 4.4.4 KitKat  ma Yota sta lavorando per implementare Android 5.0, probabilmente ci sarà l’upgrade disponibile poco dopo la vendita. Yota sta anche aggiornando le sue API per gli sviluppatori che vogliono permettere alle loro applicazioni di lavorare senza problemi anche con display e-ink del dispositivo.

Yota dice che prevede di espandere la disponibilità del dispositivo attraverso rivenditori come Best Buy. Per il breve termine, il YotaPhone sarà disponibile solo in nero, mentre l’opzione bianco sarà offerta più tardi, prevediamo verso l’estate.

La campagna Indiegogo inizierà nel mese di aprile, e il YotaPhone 2 costerà 600 $.
E’ probabile che la società russa cercherà di incentivare i sostenitori della campagna di crowdfunding in qualche modo, gli incentivi non sono ancora stati confermati, noi pensiamo sarà forse uno sconto.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Top