Come liberare memoria android

liberare_memoria_android

Con il passare degli anni il mondo degli smartphone si è allargato sempre di più passando ad avere solo poche centinaia di applicazioni nei primi anni fino ad oggi dove abbiamo una vastissima scelta tra migliaia di applicazioni. Purtroppo per chi possiede uno smartphone non di ultimissima generazione, tra un download e l’altro di qualche applicazione, e una rimozione e l’altra, si sarà sicuramente trovata una fastidiosissima scritta sul proprio display del tipo: “Attenzione: La memoria del tuo dispositivo è piena” che ci impedisce di scaricare ulteriori applicazioni nonostante all’interno della nostra memoria ci sia spazio sufficiente per immagazzinare l’applicazione che vorremmo scaricare. Questo è un problema molto comune che dipende dalla memoria RAM del nostro telefono, che a volte, quando sono troppo piccole vengono sovraccaricate di applicazioni e impediscono al nostro smartphone di funzionare correttamente. Quindi quest’oggi vi spiegheremo su come liberare memoria RAM android sul vostro dispositivo.

Come Liberare memoria Android

Come già abbiamo detto nell’apertura di questo articolo la memoria su cui dobbiamo fare riferimento e alla quale dobbiamo apportare qualche modifica è la memoria RAM del nostro telefono Android.

Che cos’è la memoria RAM?

Con il termine RAM, in informatica, andiamo ad individuare la Random Access Memory: una memoria di tipo volatile, cioè che immagazzinerà i dati in modo temporaneo e non permanente, che serve a al nostro telefono per caricare, sempre in modo temporaneo, le nostre applicazioni che verranno poi processate dal nostro processore interno. Quindi ogni qualvolta che vogliamo aprire un’applicazione sul nostro dispositivo il sistema non farà altro che caricare i dati di questa applicazione sulla RAM da cui poi saranno prelevati dal processore e eseguiti.

Questa operazione di caricamento e scaricamento di applicazioni dalla memoria comporta, a volte, la perdita di alcune celle di memoria e quindi una drastica diminuzione dello spazio disponibile all’interno della nostra memoria RAM.

 

Per ovviare a questo problema, ci sono due metodi: Gestire in modo corretto le nostre applicazioni o intervenendo in modo diretto sulla nostra memoria cercando di aumentare lo spazio di archiviazione.

Quest’oggi andremo a vedere entrambi i metodi facendovi, però, prima una piccola anticipazione: il primo metodo sarà indirizzato a chi non ha i permessi di root sul proprio dispositivo e quindi non può intervenire in modo diretto sul hardware del proprio device, il secondo metodo potrà essere eseguito da chi ha sul proprio dispositivo i permessi di root.

Come liberare memoria Android: Senza root

Per chi non ha la possibilità di ottenere i permessi di root sul proprio cellulare può benissimo seguire questi piccoli consigli mirati che vi serviranno per non stressare troppo la vostra memoria RAM e cercarla di lasciarla sempre più libera possibili in modo che non vi possa dare problemi.

Disattivare l’avvio di applicazioni all’accensione del cellulare

Se avete sul vostro dispositivo molte applicazioni che si avviano all’accensione del vostro dispositivo vi ritroverete in pochissimo tempo con la vostra memoria RAM sempre piena. Questo perché il sistema per far avviare queste applicazioni all’accensione tende a riservare una buona parte di memoria RAM in modo fisso e permanente ai queste app, andando quindi a far diminuire drasticamente lo spazio disponibile per future applicazioni da aprire in seguito. Per questo motivo vi consigliamo di tenere come applicazioni da avviare all’accensione solo le più importanti e indispensabili.

 Eliminare widget e sfondi animati

Purtroppo se siete amanti dei widget o degli sfondi animati vi sto per dare una brutta notizia: infatti queste tipologie di applicazioni tengono sempre impegnata una buona parte di memoria RAM andando quindi a diminuirne sensibilmente lo spazio di archiviazione libero per altre applicazioni.

Non scaricare launcher personalizzati

È tipico di molti utenti cambiare il proprio launcher del telefono con qualche altro che si trova all’interno dello store per cercare di abbellire il proprio smartphone. Indubbiamente queste applicazioni renderanno il nostro telefono più bello esteticamente ma allo stesso tempo lo rallenteranno in modo sensibile visto che il launcher sarà un’applicazione in più che avremo sempre aperta e presente all’interno della nostra memoria RAM.

Come liberare memoria Android: Con permessi di root

La nostra guida su come liberare memoria Android si addentra nella parte più tecnica e da “smanettoni”, infatti ora vi parleremo di un metodo con cui avrete la possibilità di aumentare sensibilmente la capienza e l’efficienza della vostra memoria RAM.

Questo metodo permette al nostro telefono di sfruttare la propria memoria interna in modo molto più efficiente e veloce, per farlo dovremo intervenire direttamente sulla RAM e per questo motivo saranno indispensabili i permessi di root sul device.

Il tutto si basa sullo Swap: Una tecnica utilizzata nei computer, e quindi facilmente utilizzabile anche sui nostri dispositivi mobile, che ci permette di ottimizzare l’utilizzo della RAM facendo credere al nostro sistema di avere più memoria di quanto in realtà ne ha a disposizione.

Come effettuare lo Swap su Android

La tecnica dello Swap, in termini poveri, si basa sul trasferimento di applicazioni inutili presenti sulla RAM sulla memoria di massa cosi da liberare spazio per l’applicazione che vogliamo sia caricata.

Purtroppo questa funzione non è presente sul nostro sistema Android e quindi per implementarla dovremo agire noi stessi in modo diretto, tramite i nostri permessi da SuperUser, andando a creare un file di Swap sulla nostra memoria. Per farlo avremo bisogno di un’applicazione da scaricare e installare: RAM Manager.

Fatto ciò potete passare alla guida vera e propria da seguire passo per passo:

  1. Aprite l’applicazione RAM Manager e concedetegli i permessi di root
  2. Entrate nella sezione “Extra” dell’app e selezionate “Swap File
  3. Scegliete il percorso dove salvare il vostro Swap File che dovrà essere all’interno della vostra Scheda SD.
  4. Ora dovrete scegliere la grandezza, in MB, del vostro Swap. Cioè di quanti MB la memoria RAM si dovrà sbarazzare per far posto alla vostra applicazione. Noi consigliamo 128MB, perché con grandezze maggiori andremo a sforzare troppo la CPU e quindi avremo un rallentamento sul fronte del processore.
  5. Fatto ciò attendiamo che il processo venga completato in modo corretto. Una volta finito possiamo goderci il nostro telefono con una memoria RAM “aumentata”.

Con questo procedimento quindi riuscirete a velocizzare, e non poco, il vostro cellulare. Noi vi consigliamo di utilizzare questa procedura soprattutto per chi possiede device Android con una memoria RAM che sia uguale o minore di 1GB. Per chi possiede una memoria RAM maggiore il seguente procedimento potrebbe non dare risultati significativi.

 

Questa quindi era la guida su come liberare memoria Android dal vostro device e migliorare la vostra esperienza con il vostro smartphone evitando rallentamenti e blocchi sgradevoli.