Fitness tracker: le funzioni che non possono mancare

Chi pratica sport, di qualsiasi tipologia e a qualsiasi livello, non può assolutamente farne a meno: i cosiddetti fitness tracker sono dei preziosi alleati del benessere, aiutano a migliorare le performance, ad analizzare il proprio allenamento e anche ad allenarsi in modo più efficace e sicuro, ecco perché è importante scegliere il modello d’interesse con tutta l’accortezza del caso.

Sicuramente anche i fitness tracker meritano di essere scelti prestando attenzione al design, d’altronde essi si presentano come degli orologi a tutti gli effetti, ma per questo tipo di prodotti è fondamentale valutare in primis le funzionalità.

La gamma di funzioni individuabili nei fitness tracker è ormai enorme, ma quali sono quelle più importanti, quelle che non dovrebbero mai mancare? Scopriamolo subito!

Collegamento diretto con servizi di emergenza

Non tutti lo sanno, ma un fitness tracker può essere perfino provvidenziale per salvare una vita, come correttamente evidenziato nella guida alla scelta dei migliori smartwatch del portale www.recensioniorologi.it.

Alcuni modelli, infatti, possono essere collegati direttamente con i servizi d’emergenza del territorio in cui ci si trova, allertandoli immediatamente in caso di necessità.

Un esempio: se il tracker dovesse rilevare un battito cardiaco eccessivamente alto, il segnale può essere tempestivamente inviato ai soccorsi affinché possano subito intervenire, e questo può essere un servizio particolarmente importante per i soggetti a rischio e per chi soffre di patologie cardiache.

Allo stesso modo, alcuni fitness tracker consentono di inviare degli “Alert” per qualsiasi altra necessità, ad esempio laddove, facendo sport, ci si sia infortunati e si necessiti di soccorso tempestivo.

Il sistema GPS

Il sistema GPS, che come noto è fondamentale anche in molti altri dispositivi tecnologici, sa essere utilissimo anche nei fitness tracker.

Circa quanto detto in precedenza, la presenza di un sistema GPS può essere provvidenziale per individuare tempestivamente la persona che necessita di soccorso, ma non solo.

È proprio grazie al GPS, infatti, che è possibile monitorare con precisione le proprie performance in attività sportive quali lo jogging, inoltre con un sistema GPS si scongiura il rischio di perdersi, e ciò può essere utile soprattutto in attività come l’escursionismo.

Rilevatore di pressione e cardiofrequenzimetro

La pressione sanguigna e il battito cardiaco sono due indicatori fondamentali del proprio benessere, di conseguenza è bene tenerli sempre sotto controllo, o quantomeno controllarli con la dovuta periodicità.

I fitness tracker migliori, dunque, devono essere dotati di un buon rilevatore di pressione e di un cardiofrequenzimetro, in modo che tali dati possano essere consultati in maniera tempestiva e con la massima precisione.

Grazie a questi strumenti, eventuali anomalie possono essere rilevate per tempo e la persona può, laddove necessario, sottoporsi ad eventuali controlli di approfondimento.

Analisi approfondita del sonno

Il sonno potrebbe sembrare quanto di più distante dalla performance sportiva, ma in realtà non è assolutamente così: riposare correttamente è fondamentale per godere del dovuto benessere psico-fisico, ecco perché queste rilevazioni sono importantissime.

I migliori fitness tracker sono in grado di analizzare in maniera approfondita non solo la quantità di ore che si è dormito, la quale è pure un dato molto importante, ma anche la qualità del sonno, ovvero il suo livello di profondità.

Questi dispositivi tecnologici da polso, dunque, sanno essere utili non solo durante la performance atletica, ma anche in altri momenti della giornata, ecco perché molti sono soliti indossarli 24 ore su 24.