Connect with us

Sfondo nero aiuta a risparmiare batteria?

Approfondimenti

Sfondo nero aiuta a risparmiare batteria?

sfondo nero

Cambiare sfondo al proprio smartphone o tablet è un operazione tanto semplice quanto apprezzata dagli utilizzatori di questi dispositivi. La maggior parte di noi ama testare nuovi sfondi per rendere il proprio smartphone o tablet “unico” e più accattivante. Spesso effettuiamo questo cambiamento più e più volte, forse anche perché personalizzando lo sfondo del dispositivo ci sembra che questo ritrovi nuove energie, come quando appena comprato (magari fosse così semplice). Ci sono persone che optano per gli sfondi preinstallati sullo smartphone, chi scarica sfondi molto colorati, chi si affida alle foto che ha scattato e chi invece preferisce un semplicissimo sfondo nero.

Proprio in quest’ultimo caso, capita spesso di ricevere domande simili a “perché hai messo lo sfondo nero?” oppure “perché non cambi lo sfondo?” e, a queste domande, esistono solo due risposte: “mi piace il nero” oppure lo sfondo nero fa risparmiare il consumo di batteria. Ma è davvero così? Davvero uno sfondo nero consuma meno? cerchiamo di scoprirlo insieme…

Sfondo nero permette davvero di risparmiare batteria?

In primo luogo è doveroso fare una distinzione dei display attualmente sul mercato per poter rispondere a questa domanda. Non entriamo troppo nel dettaglio e cerchiamo di fare le dovute considerazioni con poche e semplici parole.

Attualmente in commercio esistono 2 tipi di display, ovvero LCD ed AMOLED (da questi, poi, derivano i vari TFT, IPS, Super AMOLED ecc.)

I display LCD

La sigla sta per Liquid Crystal Display – i famosissimi display a cristalli liquidi – e rappresentano il tipo di display più utilizzato sui dispositivi mobili. La loro funzionalità è molto semplice da capire. I cristalli, essendo tali, non emettono luce propria e hanno bisogno di una fonte da cui attingere alla luce per poi trasmetterla allo schermo del dispositivo. Tale fonte è rappresentata da una sorgente presente dietro il pannello LCD.

Da questo è facile intuire che uno sfondo nero mostrato su un display LCD non sarà mai un nero autentico. Questo accade perché la sorgente presente dietro il pannello LCD continuerà ad illuminare ogni pixel dello schermo anche se stiamo visualizzando uno sfondo nero.

I display AMOLED

La sigla AMOLED sta per Active-Matrix Organic Light-Emitting Diode ed è un display un po’ più particolare rispetto all’LCD (molto più “tradizionale”).

Come dice il nome, i display AMOLED, sono fatti di materiale organico che produce luce propria quando viene attraversato da corrente. Questo significa che sugli AMOLED i neri saranno autentici al 100% poichè i pixel non vengono sempre illuminati.

E’ facile intuire, quindi, che uno sfondo nero su un display AMOLED può portare effettivi benefici alla durata della batteria poiché su questo tipo di display i pixel sono completamente “spenti” quando si visualizza il colore nero.

 

Dunque, quando impostare uno sfondo nero?

Data la spiegazione precedente, avrete capito che adottare uno sfondo nero su un display LCD non aiuta in nessun modo a ridurre il consumo di batteria su smartphone e tablet. Al contrario, se possedete un dispositivo con display AMOLED, optare per uno sfondo nero può abbassare anche in modo significativo i consumi dello smartphone o del tablet in questione.

Quindi dovrete, prima di ogni cosa, capire che tipo di display utilizza il vostro dispositivo, se sia dotato di un LCD o un display AMOLED. Solo dopo aver avuto questa informazione potrete scegliere in totale consapevolezza per quale sfondo optare.

E’ da puntualizzare che tutti gli smartphone e tablet Samsung più recenti utilizzano un display Super AMOLED. Se disponete di un dispositivo Samsung recente, quindi, potete impostare tranquillamente uno sfondo nero con la sicurezza di ridurre il consumo della batteria.

Quanta energia si risparmia con uno sfondo nero?

Rispondere a questa domanda, purtroppo, non è semplice. La durata della batteria su un dispositivo mobile dipende da tantissimi fattori. Utilizzare uno sfondo nero è solo un “piccolo trucco” che ci permette di risparmiare una buona percentuale di batteria, che spesso risulta utile a fine giornata.

Secondo un piccolo esperimento condotto da un utente di XDA Developers, si può risparmiare circa il 6% di batteria in un’ora con display acceso. Questo dato, in ogni caso, resta puramente indicativo e può variare da dispositivo a dispositivo oltre a poter risultare diverso nel caso si aprono continuamente applicazioni con sfondo bianco (ad esempio il browser web).

Alcuni dispositivi moderni, inoltre, permettono di attivare una funzionalità utilissima che provvede ad utilizzare uno sfondo nero anche in tutte le applicazioni dello smartphone. Questa funzionalità è nata inizialmente grazie al risparmio energetico avanzato introdotto da Samsung a partire dal Galaxy S5 ed è stata resa poi disponibile anche su iPhone e dal menu di opzioni sviluppatore su android.

Utilizzare uno sfondo nero può danneggiare il dispositivo?

Purtroppo non ce la sentiamo di rispondere con un NO secco a questa domanda e, ovviamente, vi spieghiamo il perché…

I display AMOLED, come già detto, sono composti da materiale organico che si illumina quando viene attraversato da elettricità. Tale materiale, col tempo e con un uso intenso, tende a perdere la propria capacità di produrre luce. La perdita di luce, però, non avviene in modo omogeneo. Questo significa che i diodi blu, rossi e verdi presenti nel display tendono a “consumarsi” in modo diverso e potrebbero arrivare addirittura al punto di creare delle vere e proprie “zone d’ombra” sul display.

Questa perdita di energia tende ad aumentare ancora più rapidamente se si visualizza sempre la stessa immagine sul dispositivo. Ecco perché alcune persone consigliano di cambiare con frequenza regolare sia lo sfondo che l’ordine delle applicazioni del proprio smartphone. Uno sfondo nero, quindi, potrebbe creare qualche problema ai normali display AMOLED.

In ogni caso, anche questa preoccupazione è stata eliminata sull’ultima generazione di display AMOLED adottata da Samsung. I nuovi display Super AMOLED utilizzati sui dispositivi della casa sud-coreana, infatti, tendono a ritardare moltissimo questa degradazione dei diodi, permettendo – quindi – di visualizzare la stessa immagine sul dispositivo ed anche di impostare uno sfondo nero senza porsi alcun problema.

Considerando tutto ciò, quale sarà la vostra scelta? Opterete per uno sfondo scuro sui vostri smartphone e tablet oppure continuerete ad utilizzare le immagini che vi piacciono di più?

Se può quindi interessavi impostare uno sfondo nero su Android o uno sfondo nero su iPhone basterà scaricare una di queste immagini sottostanti.

Sfondo nero Full HD (1920×1080)

 

sfondo nero

Sfondo nero HD (1280×720)

sfondo nero

Sfondo nero sfumato

sfondo nero sfumato

Commenti
Advertisement
Top